L’Assemblea straordinaria dei soci modifica lo Statuto, elegge un nuovo membro nel direttivo e sceglie il nuovo logo

Giovedì 20 aprile si è tenuta l’Assemblea dei soci di MondoQui. È stata un’assemblea straordinaria perché sono state approtate alcune modifiche allo Statuto. La nuova versione è consultabile qui.

Ecco le modifiche approvate – Sono state aggiunte all’art. 4 “Finalità e attività” alcune di aree di intervento in cui l’associazione opera o intende operare, comprendendo attività pratiche e manuali di vario genere, corsi di lingue, mercatini dell’usato, doposcuola, attività di promozione della salute, ecc. E’ invece stata tolta la possibilità di gestire squadre sportive organizzate. Inoltre alcune variazioni richieste da CSV e Regione. In particolare: precisazione sui mezzi informatici di convocazione dell’assemblea (devono essere tracciabili). La seconda convocazione deve essere ad almeno 24 ore dalla prima. L’Assemblea straordinaria è valida con i ¾ dei soci (finora erano i 2/3). Nel direttivo il voto del presidente varrà sempre come quello degli altri membri. Sarà possibile istituire i collegi dei revisori dei conti e dei probiviri e regolamenti per la gestione di assemblee e direttivi. I presenti hanno approvato all’unanimità le modifiche.

L’Assemblea dei soci di MondoQui riunita giovedì 20 aprile 2017

Il presidente ha illustrato le attività di MondoQui nel 2016 mediante la proiezione di immagini, visibili qui: Relazione assemblea 2017 . Inoltre sono stati approvati i bilanci consuntivo e preventivo.

L’Assemblea ha discusso sugli indirizzi e gli obiettivi dell’associazione e sulla programmazione delle attività. Ecco i temi trattati:

Orario di apertura della sede. C’è chi propone di tenere aperto al sabato pomeriggio (almeno una volta al mese) e chi in mattine o pomeriggi.

Un aiuto per gli immigrati alle prese con burocrazia e apparati statali e scolastici. Ci si è chiesto se la nostra associazione può fare qualcosa per sopperire alla chiusura dello sportello immigrati di Mondovì (chi ne ha bisogno deve andare a Cuneo). Servirebbe un aiuto per chi ha bisogno di interfacciarsi con le istituzioni, comprese quelle scolastiche, e ha difficoltà a capire l’italiano e le prassi burocratiche e amministrative. Si propone di chiedere a sindacati e Caf quali soluzioni prospettano per questi problemi. Se MondoQui non ha la forza e la capacità di garantire questi servizi potrebbe almeno sollecitare chi può farlo.

Forma associativa. L’Assemblea ha incaricato il direttivo di trasformare l’associazione in modo che i soci possano talvolta ricevere piccole retribuzioni. Il tipo di associazione che pare adatta è quella di “promozione sociale”. Visto che per ora non ci si è riusciti e l’odierno aggiornamento dello statuto riguarda dettagli e l’Associazione per ora rimane di volontariato, ci si impegna a incaricare un professionista per realizzare questo cambiamento in modo inattaccabile.

Gestione dei progetti. D’ora in poi ogni progetto che si intende presentare per la richiesta di contributi e supporti di qualsiasi tipo a enti e fondazioni, dovrà avere un referente che segue il progetto dall’inizio fino alla realizzazione e alla rendicontazione.

Nuovo membro del direttivo

Siccome Flavio Rota ha deciso di dimettersi dal direttivo e non c’erano “primi esclusi”, l’Assemblea ha votato per acclamazione Abdelghani Boumedhi come nuovo membro del direttivo.

La quota associativa è stata definita ad 1 euro. I soci che vorranno potranno dare anche di più.

Il nuovo logo

Il socio Ezio Massera ha presentato il nuovo logo proiettando la genesi del progetto grafico. Infine l’assemblea ha scelto tra alcune possibilità, votando questo:

Pubblicato in Attività | Lascia un commento

Costruiamo insieme il Caffè Sociale

La “conquista” del bar della Stazione si avvicina. Fervono gli incontri per fondare la Cooperativa sociale che, nascendo nell’ambito dell’Associazione MondoQui, avrà vita propria e sarà una vera azienda che gestirà il “Caffè Sociale”. Proseguono anche gli incontri e i contatti con la RFI (Rete Ferroviaria Italiana), che presto (speriamo molto presto) porteranno all’accesso ai locali per la ristrutturazione e poi l’apertura del bar. Ha anche avuto luogo sabato 1. aprile la prima cena di autofinanziamento del Caffè Sociale: “quella piemontese”. Ne seguiranno altre (“quella marocchina”, “quella indiana”, ecc…).

La cena piemontese alla “Società Operaia”

E poi è partito un progetto che coinvolgerà ragazzi e giovani, tra l’altro anche nella costruzione di oggetti che arrederanno il Caffè Sociale. Ecco di cosa si tratta:

Parte il progetto “ContestAzioni – La doppia sfida dell’auto-costruzione e del ballo come strumenti di partecipazione e integrazione” finanziato con l’8 per mille della Tavola Valdese all’Associazione MondoQui

Oggi più che mai la stazione di Mondovì è diventata una sfida. Una bella sfida da cogliere per dimostrare che un luogo come questo non va solo attraversato, non è solo di passaggio, ma va (ed in parte lo è già tuttora) vissuto e costruito.
Per 5 sabati fra aprile e maggio costruiremo insieme i primi pezzi di arredo del bar che a breve riaprirà le porte!
Un bar che saprà di collaborazione, inclusione sociale, condivisione di idee, di forze e di abilità. Costruiamolo insieme allora!
A partire da sabato 29 aprile, la stazione diventa laboratorio di idee e di soluzioni pratiche per la realizzazione di arredo a partire da materiale di recupero. Il laboratorio si svolgerà nello spazio antistante il binario attualmente morto (la linea per cuneo) e sarà aperto a tutti coloro che saranno interessati a dare il proprio contributo (creativo o pratico). Si incomincerà ragionando insieme sulle esigenze, progettando soluzioni e costruendo, infine, alcuni arredi perseguendo la logica dell’imparare facendo.
È consigliato isciversi presso la saletta Franco Centro oppure inviando una mail all’indirizzo “associazione.mondoqui@gmail.com” per poter organizzare al meglio le giornate! Non è indispensabile esser presenti tutte le date: ogni momento di condivisione sarà un’occasione di scambio, crescita, allegria e un contributo per lo spazio che stiamo creando.
I sabati ci vedranno impegnati dalle 10 del mattino alle 17 del pomeriggio, con pranzo preparato dallo staff del futuro bar. La sfida si definirà conclusa con l’ultimazione degli arredi l’ultimo sabato di maggio, che coinciderà con un contest di break dance.
Il contest sarà dedicato a tutti i ragazzi dai 0 ai 16 anni, suddivisi nelle due categorie: under 12 e under 16. La sfida di ballo si svolgerà nell’atrio della stazione, permettendo ai breakers di esibirsi, di diffondere la disciplina della break dance, di avere un palco sotto gli occhi di tutti senza disturbare i passanti.
Sarà una buona occasione per chi volesse iscriversi o iscrivere i propri ragazzi ai corsi che inizieranno il prossimo settembre; soprattutto sarà un buon momento per mettersi alla prova e, appunto, aggiudicarsi il primo premio!
La giornata si concluderà con un momento di festa, buffet e musica.

Vi aspettiamo!


5 GIORNATE DI AUTOCOSTRUZIONE

Se hai un’idea, portala. Proponi il tuo progetto partendo da materiali di recupero. Se hai voglia di fare e di imparare vieni e aiutaci a costruire l’arredo per il futuro bar della stazione.

sabato 29 aprile, ore 10
Raccolta di idee, progetti e disegni di arredi.
Metti sul tavolo le tue idee.
Altrimenti vieni a progettare insieme a noi!

sabato 6/13/20 maggio, ore 10
Costruiamo insieme gli arredi, attrezzi condivisi
e voglia di imparare facendo!
Se hai qualche materiale interessante, portalo!

sabato 27 maggio, ore 10
Ultimiamo gli arredi e li mettiamo in mostra.

Contest di break dance, ore 15
L’atrio della stazione sarà la pista da ballo!
Dalle ore 17 festa spaziale!

informazioni:
Michela: 329 1297157
Raffaele: 339 4769654
Elisa: 333 12345678
Mons: 331 3825614

Pubblicato in Attività, Generazione 2G, Obiettivo Stazione | Lascia un commento

Next Stop Crew in Viaggio: ultima fermata Mazara del Vallo

DSC_0024
Il programma primavera-estate dei ragazzi della break dance di Mondoqui, quelli della Next Stop Crew per intenderci, è ormai definito: partiranno per un viaggio di scoperta della realtà break italiana confrontandosi e presentando il loro spettacolo nelle varie città in cui faranno tappa fino ad incontrare i loro principali interlocutori, il gruppo break dance della comunità casa della Speranza di Mazara del Vallo. Il progetto ¨il Viaggio¨, dopo una prima fase di preparazione e di organizzazione, parte dalla sede di Next Stop Crew, la sala di prima classe della stazione di Mondovì: da lì i ragazzi prenderanno il primo di una serie di treni che, attraversando l’intera penisola, li condurranno alla destinazione finale, proprio sulla punta estrema del nostro Paese. Quella punta che si affaccia e si protende verso altri mondi di cui alcuni di essi si sentono in parte figli in parte ospiti. Allora, insieme ai loro amici locali, racconteranno, attraverso la danza, le loro storie, quelle che le parole spesso faticano a dire. Storie di scoperte e di sofferenze, di piccole morti e di grandi rinascite, di passioni che questo loro ballo spericolato libera, esprime ed esalta.
Un blog aperto per l’occasione ci aggiornerà sui loro movimenti e sulle loro avventure, le immagini catturate dai telefonini verranno organizzate in un vero e proprio cortometraggio: una storia che nasce dalle storie vissute e da quelle raccolte per strada, alla quale avremo tutti l’opportunità di assistere, presumibilmente nel prossimo autunno.
È questo, in sintesi, ¨il Viaggio¨ della Next Stop Crew di Mondoqui risultato vincitore, per la sezione danza, del bando promosso da Hangar Creativity, organismo dell’assessorato alla Cultura della Regione Piemonte.

Pubblicato in Generazione 2G, Obiettivo Stazione | Lascia un commento