“Nei nostri panni” e “Penelope” progetti “di” e “per” le donne nel Monregalese

Il progetto “Nei nostri panni” è nato dagli incontri del gruppo donne, italiane e straniere, dell’Associazione MondoQui, che, con i loro bambini, si trovavano, fin dal 2009, presso i locali del CSV monregalese: avevamo scoperto che condividere un’esperienza pratica, scambiarsi competenze personali e specificità culturali, insegnare ed imparare , erano buoni modi per conoscersi, superando anche quelle difficoltà tecniche che il linguaggio verbale , spesso, comportava. Abbiamo cominciato tingendo tessuti, continuato tagliando modelli, disegnando e ricamando; anche le parole, intanto, seguendo i gesti, diventavano più spontanee e leggere: si davano e ricevevano consigli, si dicevano storie e pensieri con il tono dolce, a volte, perfino ironico, di chi sente il conforto del gruppo.
Abbiamo anche fotografato la bellezza dei nostri laboratori, per trattenere il loro ricordo e trasmettere l’energia delle loro immagini.
“Nei nostri panni”, il Progetto, non è altro che una mostra, una vetrina, una presentazione del gruppo e del suo lavoro; li stiamo realizzando con il sostegno del Centro Servizi del Volontariato “Società Solidale” di Cuneo: le nostre stoffe, le nostre creazioni, le nostre storie (raccolte anche in un libro) e le fotografie sono il nostro modo per interessare ed interessarci ad una realtà femminile più ampia e per diventare uno punto di riferimento nella costruzione di una rete territoriale rivolta alle donne.
È proprio con questo intento che, dall’ottobre 2010, i laboratori del gruppo donne si sono maggiormente strutturati e sono confluiti nel Progetto Penelope, frutto della nostra collaborazione con l’Associazione L’Anello Forte di Magliano Alpi e la Cooperativa Caracol di Mondovi, realizzato con il con il sostegno del CSV nell’ambito dei bandi Ex Comunicazione Turco. Ogni mercoledì e venerdi, dalle 15 alle 17 presso i locali della Cittadella della Carità a Mondovì Breo ci troviamo producendo parole, manufatti, emozioni.
La partecipazione ai laboratori è tuttora aperta: il nostro invito è esteso a tutte le donne, quelle
convinte che il cammino intrapreso sia quello giusto e quelle anche solamente curiose; o desiderose di imparare o di mostrare e condividere, senza timore, quello che sanno fare.

Questa voce è stata pubblicata in Attività, Generazione 2G. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento