MondoQui & Avas-Fidas, storia di amicizia e sangue

Cosa c’entra la donazione di sangue con i nuovi cittadini? C’entra: perché donare sangue è un piccolo ma importante gesto attraverso cui diventare un po’ più cittadini e un po’ meno “extra comunitari”. L’abbiamo detto tante volte: “extra comunitario” non è solo un termine burocratico. Vuol dire soprattutto che non si fa parte della comunità. In questo senso si può essere “extra” anche se si è italiani. E donare il sangue appunto è una di quelle cose che ti fanno diventare cittadino, alla faccia dei documenti e degli apparati statali. E’ per questo che MondoQui ha accettato con entusiasmo la proposta dell’Associazione Autonoma Donatori di Sangue di Mondovì e si sta impegnando per diffondere la pratica della donazione all’interno delle comunità di immigrati che vivono nella nostra città. Grazie ai forti legami di MondoQui con le comunità straniere, l’AVAS FIDAS promuove la donazione con incontri divulgativi nei centri di preghiera musulmani, nella sede di MondoQui in Stazione, nella chiesa ortodossa e prossimamente anche in altre realtà di Mondovì. Inoltre AVAS FIDAS è uno dei principali sponsor della squadra di calcio “Atletico Polisportivo Ellerense”, nata da MondoQui per coinvolgere soprattutto giovani immigrati di seconda generazione e richiedenti asilo ospiti in città.

ellerense

La gloriosa maglietta dell’Ellerense e sotto, la formazione schierata in un recente match

ellerense1

Questa joint-venture tra associazioni non è passata inosservata: in tutta Italia i donatori cercano modi per divulgare la donazione di sangue tra i nuovi cittadini: anche per ragioni scientifiche. I gruppi sanguigni infatti sono distribuiti in percentuali diverse tra le varie popolazioni del mondo ed è importante che il numero dei donatori stranieri raggiunga la percentuale italiana, per evitare che alcuni gruppi sanguigni diventino più difficilmente reperibili. Così, proprio Mondovì è stata sede di un convegno nazionale dei giovani donatori FIDAS l’11-12 marzo 2016 incentrato sul tema “donazione di sangue e immigrati”. Tra i relatori del convegno anche il presidente di MondoQui e soprattutto, il sabato sera, grande cena dei popoli per i cento giovani di tutta Italia partecipanti, organizzata dalla nostra associazione nel solco della migliore tradizione delle nostre scorpacciate multi-culturali. C’erano pietanze da Russia, Piemonte, Romania, Marocco, Congo, Costa d’Avorio, Nigeria, Brasile, Albania, Siria… come sempre un grande successo!

Nelle foto sotto, la cena dei popoli MondoQui-Avas-Fidas

iniziativa avas 3

iniziativa avas 4

iniziativa avas 2

iniziativa avas 1

Clicca qui per visualizzare il numero di Noi in Fidas, rivista nazionale dei donatori di sangue, con il reportage sul convegno di Mondovì.

 

Questa voce è stata pubblicata in Attività, Feste tra i popoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento